Sito ufficiale del comune di Tramatza

Via Tripoli, 2  - 09070  Tramatza (OR)
TEL 0783.508001 - FAX 0783.508030 -  P.IVA 00072010952
PEC protocollo@pec.comune.tramatza.or.it - MAIL protocollo@comune.tramatza.or.it

Ufficio Servizi Sociali

L'ufficio di servizi sociali è gestito da un'assistente sociale in ruolo e a tempo pieno, opera programmando, organizzando ed erogando interventi di prevenzione e/o recupero di particolari situazioni, a titolo di esempio, si riportano alcuni degli interventi e dei servizi che normalmente vengono erogati:

  • l'assistenza sociale di base, che si occupa dell'organizzazione e gestione dei servizi resi ai cittadini mediante attività preventive, riparative, di analisi del bisogno, curando il collegamento con le realtà istituzionali ed il coordinamento delle aree di intervento;

  • Segretariato sociale: consulenza tecnico-giuridico-amministrativa, compilazione modulistica per istanze di pensione, invalidità;

  • Aiuto e sostegno psicologico a favore della multiutenza;

  • Rapporti con l'utenza in Ufficio e Visite Domiciliari;

  • Impostazione di programmi e di progetti obiettivo, organizzazione e gestione di interventi;

  • Rendicontazione progetti;

  • Coordinamento e supervisione dei servizi;

  • Rapporti con Enti e Istituzioni Pubbliche e private;

  • Attivazione di interventi socio-assistenziali verso anziani, che consistono sia in interventi di animazione sociale (feste, attività ricreativo-culturali, soggiorni climatici) sia in interventi propriamente assistenziali quali l'assistenza domiciliare, predisposizione modulistica, conteggio orario e predisposizione dei bollettini di c/c postale per contribuzione utenza, liquidazione fatture;

  • Gli interventi socio-assistenziali vari, che comprendono diverse forme di assistenza economica, continuativa o straordinaria, nonché le varie forme di intervento e di assistenza nei confronti dei 'senza fissa dimora, degli emarginati gravi, degli alcolisti attraverso i CAT, e le attività di protezione alloggiativa;

  • Predisposizione interventi alternativi al sussidio economico;

  • Organizzazione del Programma sperimentale “interventi di contrasto delle povertà estreme”;

  • Predisposizione rendiconti alla R.A.S. rispetto alla L.R. 27/83, L.R.11/85, L.R.20/97, L.R. 9/2004, L.R.7/9, L.R.8/99 art.11;

  • Interventi socio-assistenziali verso minori, che comprendono sia servizi erogati a nuclei familiari con presenza di minori a rischio (assistenza domiciliare, centri di aggregazione giovanile, azioni di supporto all'inserimento lavorativo), che azioni in sostituzione del nucleo (affido familiare, inserimento in servizi residenziali);

  • Rapporti col Tribunale per i Minori per indagini socio-familiari, visite domiciliari, colloqui con i minori e i genitori, predisposizione di relazioni;

  • Predisposizione interventi per soggetti portatori di handicap attraverso il servizio di assistenza scolastica, rapporti e incontri di verifica con gli insegnanti;

  • Interventi socio-assistenziali verso i disabili, che comprendono il sostegno all'inserimento lavorativo, l'assistenza domiciliare, l'inserimento in strutture diurne o residenziali, le attività di sostegno al disagio psichico, lo studio delle problematiche ed il supporto agli organi di governo nell'elaborazione delle politiche sociali;

  • Programmazione e predisposizione P.P. L.162/98;

  • Impostazione e realizzazione delle attività educative e socio-culturali, individuali e di gruppo per i minori presi in carico al Servizio;

  • Verifica progetto intercomunale di sostegno educativo territoriale a favore di minori;

  • Predisposizione e realizzazione del P.O. in favore dei sofferenti mentali in collaborazione con l'educatore professionale;

  • Predisposizione pratiche per l'erogazione delle provvidenze ai sensi della L.448/98, L.431/98, L.R.13/89, L.R.7/91;

  • Predisposizione deliberazioni e determinazioni inerenti il servizio;

Inoltre l'ufficio di servizi sociali collabora con l'Azienda sanitaria locale per l'integrazione fra i servizi sociali e quelli sanitari.

  • gli interventi socio-assistenziali verso anziani, valutazione e predisposizione progetti “Ritornare a casa” attraverso con l'ufficio PUA (Punto Unico di Accesso) dell'ASL;

  • gli interventi a favore di sofferenti mentali, valutazione e predisposizione progetti ai sensi della L.R. 20/97 con il Dipartimento di salute mentale dell'ASL;

  • gli interventi socio-assistenziali verso minori, in collaborazione con il servizio di Neuropsichiatria infantile dell'ASL;